GIORNI FESTIVI
Durante le feste nazionali la maggior parte delle istituzioni pubbliche, delle banche e dei negozi minori resta chiusa.

1° Gennaio: Capodanno Domenica di Pasqua e Lunedi’ dell’Angelo (la prima domenica dopo il primo plenilunio di primavera)
1° Maggio: Festa del Lavoro
3 Maggio: La giornata della Costituzione (l’anniversario della prima costituzione proclamata in Polonia il 3 maggio 1791)
Corpus Christi: nella IX domenica dopo la Pasqua, attraverso i paesi sfilano processioni religiose a cui partecipano anche i bambini vestiti di bianco, come per la prima comunione
15 Agosto: Assunzione della Santissima Maria Vergine, la Giornata dell’Armata Polacca (anniversario della vittoria dell’armata polacca contro i russi avvenuta nel 1920 sul fiume Vistola, battaglia chiamata “il miracolo sulla Vistola”
1 Novembre: Ognissanti
11 Novembre: Festa dell’Indipendenza (l’11 novembre 1918 la Polonia ha riacquistato l’indipendenza dopo 123 anni dalle spartizioni)
25, 26 Dicembre: Natale, Santo Stefano

In Polonia vengono celebrate anche altre festività , che tuttavia sono giorni lavorativi:

Giovedì Grasso: la festa preferita dai golosi, in si mangiano i dolci tipici polacchi ( l’ultimo giovedi di Carnevale)
Festa della Donna: la festa fu introdotta in Polonia durante il regime comunista ma viene celebrata anche oggi; gli uomini offrono alle donne fiori oppure regali in segno di apprezzamento. La festa e’ stata celebrata per la prima volta negli Stati Uniti per commemorare la morte di 129 donne decedute nell’incendio avvenuto l’8 Marzo 1908 in una fabbrica di New York.
Il Primo giorno della Primavera: la festa degli studenti che celebrano l’arrivo della primavera e marinano la scuola
Pesce d’aprile: l’allegra tradizione del 1° aprile in cui si è soliti combinare scherzi.
Festa del Bambino: ai bambini vegono regalati dolci oppure li si porta allo zoo o in qualche altro luogo di giochi ( 1 Giugno)
Notte di san Giovanni: e’ la notte dell’amore e del matrimonio, durante questa notte (la piu’ breve dell’anno) la felce fiorirsce. Secondo la tradizione, la persona che la trova avra’ fortuna e vivra’ agiatamente ma non potra’ dividere il patrimonio tra gli altri (24 Giugno).
Vigilia della festa di sant’Andrea: secondo la tradizione pagana, la gente legge il futuro facendo colare cera sciolta sull’acqua (29 Novembre).