Polonia

Attrazioni turistiche in Polonia

Varsavia

Dopo la seconda guerra mondiale la capitale e’ stata quasi completamente ricostruita. Al suo centro sono sorti numerosi grattacieli, mentre altri stanno per essere innalzati. Comunque, dal punto di vista architettonico, prevale ancora il massiccio testimone dell’epoca staliniana – il Palazzo della Cultura e della Scienza. Trovandosi alle spalle della metropoli, vale la pena visitare il centro storico, il Corso Reale, il Museo di Frederic Chopin, l’ex-ghetto ebraico e gli altri palazzi monumentali.

2+

I Monti Tatra

I Tatra sono la piu’ grande catena montuosa tra le Alpi e il Caucaso. I suoi culmini sono perennemente innevati, caratterizzati da una struttura rocciosa estremamente scoscesa. Fate visita a Zakopane, dove avrete l’occasione di mettervi alla prova su una delle sue cento piste, gustate le celebri cime, i laghi, i segreti dell’architettura montanara come pure le delizie della cucina locale.

2+

La Masuria e I Suoi Laghi

La pittoresca terra dei mille laghi e’ la meta preferita da naviganti, pescatori, patiti dell’escursionismo e da tutti quelli che apprezzano la tranquillita’. Testimonianze del suo passato sono i castelli di Reszel, Nidzica e Gizycko, la chiesa barocca a Swieta Lipka e la sede di Hitler nei tempi della seconda guerra mondiale, situata nei boschi vicino a Ketrzyn.

2+

Wieliczka

Una piccola localita’ nella periferia Cracovia che e’ diventato uno dei posti piu’ frequentati dell’Europa. Qui troviamo la leggendaria miniera di sale (che funziona da piu’ che 700 anni). Il labirinto mistico con l’unico sistema di camere e corridoi (300 km lungo) e’ pure un regno favoloso tutto di sale. Le guide di StayPoland vi portano per una spedizione di 2,5 ore durante la quale scoprirete delle caverne enigmatiche, un lago salino e la bellissima cappellina della regina Kinga.

1+

Lodz

Lodz non e’ magari un luogo che si trova nel gruppo delle attrazioni piu’ grandi della Polonia, pero’ merita pienamente una notorieta’ piu’ ampia., Ecco la seconda citta’ pu’ grande della Polonia che una volta ha ricevuto un soprannome del “Manchester polacco” per il vecchio centro dell’industria tessile. “La carta da visita” di Lodz sono gli esemplari dell’architettura Art Nouveau, i monumenti dedicati all’ex-ghetto ebraico e la strada piu’ lunga della citta’ – Piotrkowska. Lodz e’ anche la culla dell’industria cinematografica polacca. Notate la dinamica e ben sviluppata vita notturna.

1+

Kazimierz Dolny

La piu’ amata cittadina della Polonia con un particolare fascino rinascimentale. Le romantiche rovine del castello, le chiesette barocche, la collina dei tre crocifissi, le viuzze tortuose e le escursioni in nave per la Vistola sono solo alcune delle molte attrazioni di Kazimierz. Il posto favorevole per la ricerca dell’ispirazione artistica.

1+

Breslavia

Il centro storico di Breslavia e’ fondato su parecchie isole collegate da oltre cento ponti. Il capoluogo dell’Alta Slesia vanta un’architettura molto diversificata, con prevalenza degli stili gotico, barocco e liberty. Il carattere odierno della citta’ e’ il risultato degli influssi tedeschi, cechi e austriaci. Dopo la seconda guerra mondiale, la citta’ e’ stata abitata dai polacchi, traslocati da Leopoli e altri ex-territori orientali della Polonia prebellica.

1+

Bialowieza

Probabilmente e’ l’unico bosco dell’Europa conservato nello stato originario. Situato vicino alla frontiera con la Bielorussia, attualmente fa parte dell’area del Parco Nazionale di Białowieża con la biosfera strettamente protetta e la riserva naturale del bisonte europeo. Le numerose chiese ortodosse e le moschee tartare creano lo sfondo di questa regione.

1+

Oswiecim

Questa cittadina, conosciuta meglio come Auschiwtz, ha visto uno dei piu’ grandi delitti nella storia dell’umanita’. Durante la seconda guerra mondiale, e’ stato costruito il campo di sterminio tedesco in cui sono morte 1.500.000 persone. Oggi il museo aperto sul luogo colpisce i visitatori e dà da pensare circa l’essenza dell’umanita’ e il significato di dignita’ dell’individuo.

1+

Malbork

L’Ordine Teutonico e’ stato fondato intorno al 1190 in Palestina per diffondere la fede cristiana tra i pagani. Nel ‘300 i Teutoni, invitati in Polonia dal principe Konrad Mazowiecki, hanno sconfitto la tribu’ pagana dei Prussi e hanno trasferito la loro sede da Venezia a Malbork. La loro traccia piu’ grande oggi e’ l’affascinante rocca in mattoni rossi, costruita sulla riva del fiume Nogat nel 1274. Essa costituisce la piu’ grande fortezza gotica conservatasi in Europa.

1+

Cracovia

L’Antica capitale della Polonia e’ una delle citta’ piu’ belle d’Europa. Cracovia incanta sia per la sua atmosfera che per la sua architettura monumentale. Qui si possono ammirare la cattedrale medioevale, il castello rinascimentale, le chiese barocche e il teatro della secessione. Ma Cracovia non vuol dire solo monumenti e musei: soprattutto, e’ una citta’ piena di vita, con numerose caffetterie all’aperto, pub, club e ristoranti gremiti di gente nella stagione estiva.

1+

Danzica

Danzica e’ visitata volentieri dai turisti non solo per la sua posizione in zona marittima, le bellissime spiagge, un clima sano e per una vicina localita’ di villeggiatura, Zoppot. Degno di nota e’ il centro storico con la chiesa gotica in mattoni – la piu’ grande del mondo. L’aspetto odierno di Danzica riflette la sua complicatissima storia. Attraverso i secoli, la citta’ e’ passata di mano in mano e ,nel 1980, ha visto la nascita del celebre movimento “Solidarnosc”, che ha dato il via al crollo del comunismo in Europa.

1+

I Monti Bieszczady

Un paradiso vero e proprio per i romantici, gli ammiratori della natura selvaggia e per i giramondo incalliti. Una delle aree meno popolate d’Europa coperte con montagne verdissime e costellate dalle tradizionali chiese di legno. Lussureggianti flora e fauna attirano i turisti, specialmente d’estate e in autunno mentre d’inverno i Bieszczady sono frequentati dagli sciatori.

1+

Zamosc

Un’altra citta’ polacca che fa parte della lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Si caratterizza per l’unica architettura rinascimentale. E’ uno dei pochi posti del nostro paese che per miracolo hanno evitato le distruzioni dell’ultima guerra e si’ e’ conservato quasi intatto fino ad oggi. Alle attrazioni piu’ popolari di Zmoasc appartengono: le mura di difesa che sono state costruite grazie all’iniziativa del gran comandante in capo Jan Zamojski (il ‘500) che dato alla citta’ il suo quadro presente. In piu’, vale la pena di visitare anche: Il Palazzo dei Zamojski, L’Accademia Zamojska e i bellissimi casamenti del Piazza del Mercato.

0

Torun

Una citta’ medioevale, iscritta sulla lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Similmente a Cracovia, non e’ stata distrutta durante la seconda guerra mondiale. Oggi, Torun e’ soprattutto una citta’ universitaria e il luogo di nascita dell’astronomo Nicolao Copernico, il fondatore della teoria eliocentrica (seconda la quale la terra si muove attorno al Sole e non al contrario). Ad eccezione del Museo Copernicano, vale la pena di vedere anche le rovine di un vecchio castello teutonico e un’altra attrazione notevole – una torre pendente (che le non da’ tutte vinte sotto nessun aspetto a quella di Pisa). Vi raccomandiamo di far visita a una delle tante cantine, degustare dei leggendari panpepati toruniani o ascoltare dei concerti di musica organistica che si svolgono in ogni chiesa locale.

0

Kalwaria Zebrzydowska

Un centro dei numerosi pellegrinaggi, specialmente vicino al cuore del papa Giovanni Paolo II che e’ nato Wadowice cioe’ a soli 4 km di qua. Il barocco monastero bernardino con la celebre “Via dolorosa” si trovano sulla lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

0

Il Parco Nazionale “Slowinski”

Una bellissima attrazione turistica con le dune mobili (di altezza di perfino 44 m) e il lago di Lebsko. Il vicino deserto e’ servito da un poligono degli eserciti Rommel Afrika Korps durante la seconda guerra mondiale. Qui si sottoponevano al test i missili V1 e V2. Oggi, c’e’ un parco con la riserva naturale delle specie rare degli uccelli. Nei dintorni del parco si trova il museo dell’arte popolare all’aperto.

0

Il Canale Elblag-Ostroda

Un vero capolavoro del pensiero tecnico prussiano del ‘800. La rete dei canali della lunghezza totale di 81 km, molto raffinata si compone di cateratte e scivoli, vi portera’ in giro per circa 11 ore durante cui vivrete un’avventura indimenticabile La curiosita’ piu’ grande di questo posto e’ che su alcuni tratti del percorso la navigazione si svolge senza l’acqua, mentre la nave e’ messa in azione da una carrozza speciale che si muove sul triplice binario. Addirittura incredibile!

0

Czestochowa

Czestochowa e’ situata nel pieno cuore del pittoresco altopiano di Jura Krakowsko-Czestochowska. Deve la sua fama soprattutto al Monastero dei Paolini e al Santuario della Maria Vergine di Jasna Gora che e’ la meta principale dei pellegrinaggi e luogo di culto. Il misterioso quadro della Madonna Nera, proclamata regina e santa protettrice della Polonia dal re Giovanni Casimiro nel 1656, viene associato a vari miracoli.

0
to top